-315Giorni -7Ore -53Minuti -40Secondi

La Treviso Marathon si tinge di tricolore: al via Tappatà, campionessa italiana 2021 della 100Km

17 febbraio 2022

Tappatà: “Non vedo l’ora di correre a Treviso, tappa fondamentale per il mio 2022”

La specialista delle ultramaratone in gara domenica 27 marzo nel percorso di avvicinamento ai mondiali

Si tinge di tricolore anche la Treviso Marathon 2022. Al via della 17esima edizione in programma domenica 27 marzo ci sarà anche lei, Denise Tappatà, la campionessa italiana della 100 km di corsa su strada del 2021. La marchigiana ha conquistato il successo tricolore lo scorso maggio a Imola (BO) ed è già stata pre-convocata per i Mondiali della 100 km che si disputeranno il 27 agosto in Germania, a Bernau, vicino a Berlino. Prima però la quarantunenne farà tappa a Treviso, per partecipare alla 42,195 km, appuntamento fondamentale nel percorso di avvicinamento all’evento clou del suo 2022.
“Non vedo l’ora di venire a correre a Treviso, mi hanno parlato tutti benissimo di questa maratona che quest’anno proporrà anche un percorso veloce – commenta la quarantunenne di professione ingegnere edile – tra l’altro ne approfitterò per venire a trovare i miei familiari, visto che sono nata a Pordenone. La maratona poi è la mia distanza preferita e punto a migliorare il mio personale proprio in terra trevigiana”.
E pensare che lei, nuotatrice master dal 2011 (è in piscina che ha scoperto che l’agonismo le piaceva), è arrivata per caso alla corsa. Un giorno ha provato a correre dieci minuti e poi, giorno dopo giorno, ha iniziato a “sfidarsi”. Tanto da correre la prima gara non competitiva di 10 km. Da quel giorno, era il 2014, il passo all’agonismo, su strada e anche in pista (corre 800, 1500, 3000, 5000, 10000), è stato breve. In alcuni mesi aveva già corso la sua prima maratona, quella di Roma. Nel frattempo ha scoperto anche il triathlon. Insomma, Denise non sta mai ferma.
“Corro in pausa pranzo praticamente tutti i giorni e quando devo fare un doppio allenamento corro dopo le otto di sera, poi nel weekend un bel lungo – continua l’ultramaratoneta – non mi pensa, anzi, per me è fondamentale ritagliarmi quell’oretta tutta per me. Quando riesco a fare una bella seduta di allenamento, il pomeriggio sono anche più produttiva al lavoro. Di fatto si tratta di organizzarsi, ma devo dire di essere anche fortunata, perché anche il mio compagno fa atletica e quindi riusciamo a conciliare i nostri impegni e a comprenderci al meglio”. Allenata fa Fernando Corradini, Denise Tappatà, portacolori di Sef Altamura Ancona, finalizzerà la stagione per la rassegna iridata della 100 km. “Ho provato un po’ per caso la 100 km, ma mi è piaciuta subito, ho provato tante emozioni e ho anche vinto il tricolore – continua la marchigiana di Ancona – ora con il sogno della maglia azzurra da indossare in Germania quest’estate non potevo non concentrarmi a tutta sull’ultramaratona”. Le prossime tappe di avvicinamento ai mondiali la vedranno impegnata in una 30 km, poi nei 42,195 km della Treviso Marathon, poi in una 50 km in Romagna e via via a salire di chilometraggio.
“Al di là dei risultati, io sono proprio innamorata di tutto quello che c’è attorno alla corsa – aggiunge Tappatà – correndo ho stretto amicizie fortissime, correndo crei legami speciali. E dico a tutti di provare a correre, fa bene all’anima, oltre che al corpo. E non occorre per forza cercare risultati o guardare il cronometro, correre fa bene, alleggerisce i problemi, fa stare bene”.
Domenica 27 marzo la vedremo, per la prima volta, in corsa tra Treviso (con il passaggio nel centro storico), Silea, San Biagio di Callalta, Roncade, Casale sul Sile, Casier e Treviso, con gli ultimi chilometri in Restera, fino all’arrivo in Parco Fiera.


Treviso Marathon – Ufficio Stampa e Comunicazione
ufficiostampa@trevisomarathon.com