-190Giorni -8Ore -4Minuti -30Secondi

La storia di Francesco Sartori da volontario a presidente dell’Asd Tri Veneto Run

28 febbraio 2022

Nel 2008 fu volontario, responsabile di una delle tre partenze della quinta Treviso Marathon

Sartori: “Che edizione memorabile, unica al mondo e l’emozione sul Ponte della Priula”

Era il 2008. E, per la prima volta, una maratona proponeva un’iniziativa unica, tre partenze diverse, oltre che dalla storica Vittorio Veneto, anche da Vidor e Ponte di Piave. Proprio a Vidor nasce la storia di un volontario diventato, molti anni dopo, presidente dell’Asd che nel 2022 organizzerà, con il supporto tecnico di Maratona di Treviso Scrl, la Treviso Marathon. Lui è Francesco Sartori, sessantasettenne di Vidor. Dallo scorso anno presidente dell’Asd Tri Veneto Run che nel dicembre 2021 ha già organizzato, in collaborazione con Silca Ultralite Vittorio Veneto, la Prosecco Run, maratonina unica al mondo che passa dentro 16 cantine del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg.
“Ricordo ancora benissimo il 2008, quando per la prima volta una maratona propose tre partenze diverse – commenta Sartori – fu una cosa unica, entusiasmante, da pelle d’oca. Una coreografia unica, gli aerei a sorvolare con i fumi tricolori e il grande abbraccio sul Ponte della Priula, con un tifo da stadio. Quella volta fui responsabile della partenza da Vidor e del percorso fino a Susegana. Nelle edizioni a seguire ho ricoperto il ruolo di responsabile dell’arrivo. Poi, contestualmente, sono stato coinvolto anche nelle manifestazioni di triathlon organizzate da Silca Ultralite Vittorio Veneto”.
L’amore per la corsa nasce ancora da più lontano, visto che Sartori era stato podista. Poi infortuni ed acciacchi l’hanno costretto a rinunciare a questa grande passione. “Ma non volevo abbandonare il mondo dell’atletica, del podismo in generale – ricorda – un ambiente incredibile, che dal punto di vista umano sa regalare tantissimo. E così sono passato da fruitore a organizzatore, proponendo una corsa non competitiva proprio a Vidor”.
Ora Sartori sarà coinvolto in primissimo piano nella Treviso Marathon numero 17 in programma domenica 27 marzo. Una ripresa, dopo due anni di stop a causa del Covid. “Il mondo delle corse lunghe sta cambiando, il panorama si è modificato rispetto a quando è nata la maratona trevigiana nel 2004 – spiega – dobbiamo confrontarci con questi cambiamenti del settore e con due annate che a causa della pandemia hanno cambiato, in generale, le percezioni in merito alle attività che prevedono socialità e anche il modo di approcciarsi allo sport. Ma attorno a quest’edizione che segna il ritorno della Treviso Marathon c’è un entusiasmo grande, da parte di tutti i volontari e di tutti i componenti dello staff organizzativo che dovrà affrontare ulteriori sforzi per proporre, come sempre, una gara di alto livello organizzativo. Non resta che dare a tutti l’appuntamento a domenica 27 marzo”.

Domenica 27 marzo si partirà da via IV Novembre a Treviso (con il passaggio nel centro storico), per attraversare poi i comuni di Silea, San Biagio di Callalta, Roncade, Casale sul Sile, Casier. Infine il rientro a Treviso, con gli ultimi chilometri in Restera, fino all’arrivo in Parco Fiera.

Francesco Sartori alla Prosecco Run
Franceso Sartori alla Prosecco Run 2021


Treviso Marathon – Ufficio Stampa e Comunicazione
ufficiostampa@trevisomarathon.com