121Giorni 17Ore 06Minuti 22Secondi

I campioni in sella alle Hugbike alla Treviso Marathon 1.3

L’oro olimpico Cassina, la “11 volte mondiale” Marangoni, i ciclisti Bruseghin e Curtolo e l’arbitro Gava

Sono loro i campioni che domenica 6 marzo alla Treviso Marathon 1.3 pedaleranno sulle HugBike

Un vero proprio plotone. Chiamato a dispensare abbracci e solidarietà, sorrisi e comprensione. E soprattutto tante, tante pedalate. Quelle che serviranno per correre, in sella alle HugBike, le “biciclette degli abbracci”, la Treviso Marathon 1.3 che domenica 6 marzo prenderà il via da Conegliano (corso Mazzini), per ritornarci, dopo aver attraversato Susegana, Santa Lucia di Piave, Mareno di Piave e San Vendemiano. Ad accompagnare in una giornata di festa e sport i ragazzi autistici legati alla Fondazione Oltre il Labirinto Onlus (diretta da Mario Paganessi e presieduta da Alberto Cais) e i bambini affetti da altre disabilità ci saranno grandi campioni e personaggi legati agli XI di Marca di capitan Marco Varisco. In tanti hanno già dato la loro adesione. 

Saliranno in sella la undici volte campionessa mondiale di pattinaggio a rotelle inline Silvia Marangoni, gli ex ciclisti professionisti Marzio Bruseghin e Alberto Curtolo, l’arbitro coneglianese Gabriele Gava. Tornerà in HugBike dopo la bella esperienza dello scorso anno (come anche Bruseghin e Marangoni) anche Igor Cassina, il ginnasta, oro olimpico alla sbarra ad Atene 2004 (a cui si aggiungono diverse medaglie mondiali e un elemento che dal 2002 porta il nome di “movimento Cassina”). Dal mondo dello sport a quello della cucina, con una delle new entry di quest’edizione: salirà in bici anche Omar Lapecia Bis, cuoco svizzero che ha lavorato a livello internazionale sia in strutture alberghiere e della ristorazione che come consulente per eventi e che è insegnante nelle scuole alberghiere. 

Dal mondo dello sport e della cucina si passa anche all’imprenditoria: parteciperanno alla grande sfilata delle HugBike Mara e Gianni Mosole e Mauro Benetton. All’iniziativa ha dato la sua adesione anche Mario Conte, consigliere comunale di Treviso e presidente del coro Stella Alpina. 

Accanto a questi personaggi che hanno risposto “presente” alla chiamata di solidarietà del maestro del vetro Marco Varisco, ci saranno anche i famigliari dei bambini autistici e con altre disabilità, seguiti da psicologi e assistenti, che daranno il loro contributo per far vivere al meglio ai ragazzi questa splendida avventura. In tutto saranno coinvolte una sessantina di persone. Presente il mondo delle associazioni, con Arep Onlus di Villorba, Run4Mike, l’istituto La Nostra Famiglia e Cuoredarena, il gruppo di tifosi dell’Imoco Volley che promuove un tifo sano e a portata di famiglia. 

Proprio in occasione della Treviso Marathon, Fondazione Oltre Il Labirinto donerà alcune HugBike al Gymnsasium Centro Studio di Pordenone, all’istituto Costante Gris di Mogliano e a un’associazione francese che si occupa di bambini e adulti autistici. 

L’appuntamento è dunque per domenica 6 marzo. Ad accogliere tutti al traguardo in corso Vittorio Emanuele II il presidente del comitato organizzatore della Treviso Marathon, Lodovico Giustiniani.