121Giorni 17Ore 01Minuti 46Secondi

Comunicato stampa comitato organizzatore

Identificare la maratona con il territorio e internazionalizzarla, questa la mission.

È Lodovico Giustiniani il presidente del nuovo comitato organizzatore. Accanto a lui i consiglieri Capraro, Contento, Girotto, Piccin e Zanetti.

Quarantasei anni, amministratore dell’azienda agricola Borgoluce, presidente di Confagricoltura Treviso e dell’Associazione Provinciale Allevatori di Treviso. Questo l’identikit del nuovo presidente della Treviso Marathon. Appassionato di atletica (da giovane l’ha praticata con entusiasmo), dopo un primo coinvolgimento in occasione de La Ventuno del Cima del febbraio 2013, Lodovico Giustiniani è entrato prima a far parte del comitato organizzatore della Treviso Marathon, per esserne poi nominato presidente. Un ruolo che ha accolto con trasporto e con l’intenzione di portare avanti quei messaggi di sostenibilità, accoglienza turistica e valorizzazione delle eccellenze locali propri anche della maratona trevigiana. 

“Ritengo che l’atletica sia uno sport bellissimo, che si può praticare con poco e che aiuta a sviluppare sicuramente lo spirito agonistico, ma anche il senso di squadra, basti pensare alla staffetta, che tra l’altro proporremo anche noi quest’anno – afferma Giustiniani – è un sport che spesso si fa all’aria aperta, a contatto con la natura. Proprio il paesaggio va valorizzato e l’agricoltura, se in sintonia con l’ambiente, può diventare un valore aggiunto, come noi, in Borgoluce, crediamo fortemente”. Affinità di base, radicate nelle esperienze di Giustiniani, ma anche affinità in prospettiva futura.

“L’intento del nuovo gruppo di lavoro – aggiunge il presidente – è quello di identificare la maratona con il territorio di Treviso, inteso come ospitalità, sostenibilità ambientale e valorizzazione delle eccellenze. La provincia di Treviso è poco conosciuta, mentre ha aspetti paesaggistici e architettonici e una ricettività che meritano più attenzione”. Caratterizzazione e appeal ancora più forte per far crescere l’evento podistico trevigiano: su questo spingerà il comitato organizzatore. “Siamo all’undicesima edizione, vuol dire che il lavoro fatto finora è stato fatto con grande competenza – conclude Giustiniani – quest’anno c’è nuovo percorso piacevole, che passa per il centro storico di Conegliano e di Treviso e nella campagna della provincia. Se Treviso è sempre stata considerata il giardino di Venezia, dopo aver visitato la città lagunare perché non godersi il suo “giardino”, che offre paesaggio, arte, cultura, produzione enogastronomica di valore e una buona ricettività? Questa sarà la nostra scommessa, insieme all’internazionalizzazione della Treviso Marathon”.

Accanto a Giustiniani, fanno parte del comitato organizzatore Federico Capraro (38enne, imprenditore del settore turistico e presidente provinciale Federalberghi), Roberto Contento (66enne, vicepresidente nazionale della Federazione Italiana Triathlon e con importanti ruoli in enti e federazioni sportive a livello nazionale), Roberto Girotto (55enne, negli ultimi 4 anni responsabile dell’Expo Run della Treviso Marathon), Francesco Piccin (43enne, presidente di Atletica Silca Conegliano) e Aldo Zanetti (58enne, presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, presidente del Comitato Regione Veneto della Fitri e amministratore unico Maratona di Treviso Scarl).